Like this post
Essere una persona sta diventando troppo complicato. È arrivato il momento di essere un unicorno. - (via alicelikeaudreyblog)

(via amiamo-in-silenzio)

Avevo dedicato molta della mia vita a cercare di non piangere davanti alle persone che mi amavano, quindi sapevo che cosa stava facendo Augustus. Stringi i denti. Guardi in alto. Ti dici che se ti vedono piangere resteranno feriti e tu non sarai altro che una Tristezza nelle loro vite, e non devi essere solo una tristezza, quindi non piangi, e ti ripeti tutte queste cose mentre guardi in alto, verso il soffitto, e poi mandi giù anche se la gola non vuole saperne di deglutire e guardi la persona che ti ama e sorridi. -

Colpa delle Stelle, John Green (via holdingoutforsomethingreal)

Sto librooo.

(via nonvoglioperdertineoranemai)

(via soffroeppuremivienedaridere)

Essere una persona sensibile vuol dire percepire un tono di voce distante durante una telefonata, riconoscere l’ansia, la paura e la tristezza nella faccia degli altri. Essere sensibile vuol dire fare caso a tutto, e con “tutto” intendo veramente qualsiasi cosa: un fiore sconfitto dal vento, un cane solo, un colore diverso del cielo, un sorriso più sentito, una parola colorata in mezzo a tante parole anonime. Essere sensibili vuol dire vivere dieci, cento, mille volte ogni giorno. Quando sei sensibile non puoi fregartene, farti gli affari tuoi, lasciar perdere. Chi è sensibile, se sa di aver ferito qualcuno si tortura per ore ed ore pensando alla sensazione che gli ha fatto provare. Chi è sensibile dura una fatica immensa. Si dovrebbe aver cura di chi è sensibile. Potrebbe morire per una carezza in meno. - S. Casciani - (via yourselftiltheend)

(via soffroeppuremivienedaridere)

<---DONT REMOVE---->